/!!\ ATTENZIONE: leggi il disclaimer – disimpegno di responsabilità a fondo pagina!

A seguito del primo isolamento di massa del XXI Sec. (e anche del XX) dovuta all’epidemia di coronavirus denominato “Covid-19” che si è abbattuta prima in Italia e poi nel resto del mondo, ho deciso di mettere a disposizione dei miei allievi una serie di brevi lezioni di Aikido “a distanza”.

Purtroppo la pratica dell’Aikido necessità di un “Aite” (un partner) e le attuali restrizioni non ci permettono questo tipo di pratica.

Tuttavia, nulla è perduto! Per fortuna nel nostro stile di Aikido ci sono anche molte altre possibilità date dall’uso delle armi.

Inoltre questa è l’occasione per apprendere anche un po’ di teoria.

Buona pratica!

GANBATTE!!!

Lezioni pubblicate

Un po’ di teoria di base

30 marzo 2020

09 aprile 2020

16 aprile 2020

23 aprile 2020

14 maggio 2020

23 maggio 2020

28 maggio 2020


/!!\  ATTENZIONE

Quando praticate da soli fate sempre attenzione a:

  1. ARMI: Praticate solo fuori casa. Trovate un posto spazioso e senza impedimenti facendo attenzione alle cose e alle persone attorno a voi.
  2. TAI JUTSU
    1. Meglio fuori casa.
    2. Tuttavia se praticate in casa, esercitate solo i movimenti di base (tai sabaki) e fatelo in luoghi spaziosi e senza impedimenti.
    3. Evitate, in ogni modo, di praticare in ciabatte!
  3. TAI JUTSU assieme ad un partner
    1. Se volete praticate con un partner al di fuori dal dojo, evitatelo.
    2. Se proprio non potete evitarlo, fatelo in luoghi spaziosi e senza impedimenti, meglio fuori casa.
    3. Praticate solo ed esclusivamente assieme a persone che pratichino già Aikido o almeno un’arte marziale.
    4. Praticate sempre con gentilezza e senza mai forzare la tecnica.

/!!\ DISCLAIMER – DISIMPEGNO DI RESPONSABILITA’

Gli esercizi che pubblicati in queste pagine sono dei suggerimenti ai praticanti che vogliono mantenere un allenamento minimo.

Tuttavia il sottoscritto non si assume alcuna responsabilità per danni a cose o persone ivi incluso ad eventuali problemi fisici a cui il praticante potrebbe incorrere nell’eseguire i movimenti suggeriti.

Ognuno di voi è responsabile della propria salute e sensibile della propria condizione fisica e degli eventuali limiti del proprio corpo.